BIOGRAPHY

"I consider Mr. Maniaci an excellent musician with a solid background. He is full of temperament and enthusiasm and has indeed a real gift for conducting."
                                                         (Piero Bellugi)

Alberto Maniaci è nato a Palermo nel settembre del 1987. Ha conseguito i Diplomi in Pianoforte, Composizione e Direzione d’orchestra con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo. Allievo di Piero Bellugi e di Ennio Nicotra per la direzione d’orchestra e di Marco Betta per la composizione, nel 2016 è stato l’unico direttore allievo italiano di Riccardo Muti per la seconda edizione della “Riccardo Muti Music Academy”.

Nel 2012 vinto il terzo premio al V concorso internazionale per direttori d’opera “Luigi Mancinelli” di Orvieto e nello stesso anno ha vinto il “Premio delle Arti” sezione direzione d’orchestra, organizzato dal Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca presso il Conservatorio “Alfredo Casella” de L’Aquila.

Ha diretto la Peter The Great Music Academy di San Pietroburgo, l’Orchestra Jazz Siciliana, la Florence Symphonietta, Orchestra Sinfonica del Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo, la Mediterranean Chamber Orchestra, l’Orchestra Sinfonica Giovanile Internazionale “Fedele Fenaroli” di Lanciano, l’Istituzione Sinfonica Abruzzese, l’Orchestra da Camera Fiorentina, l'Orchestra Sinfonica Siciliana, l'Orchestra del Teatro Massimo di Palermo, l'Orchestra dell'Ente Concerti "M. De Carolis di Sassari, l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, l’Orchestra della Magna Grecia e l’Orchestra Giovanile Mediterranea, compagine orchestrale da egli stesso fondata con la quale ha effettuato numerose tournee in Italia e recentemente in Libano. Nel 2014 ha debuttato con l’Orchestra Sinfonica Siciliana con la Petite Messe Solennelle di G. Rossini e nel 2015 con l’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo, iniziando una proficua collaborazione che lo ha portato a firmare numerosi progetti artistici in qualità di arrangiatore e autore; ricordiamo tra questi “Oh che armonico fracasso!” liberamente tratto da “Il Maestro di Cappella” di Domenico Cimarosa, "Il duello alcomico" liberamente tratto da "Il duello comico" di Giovanni Paisiello, “Teresa Valery” con Teresa Mannino e la regia di Alberto Cavallotti e ha diretto per il progetto “Figaro! Opera Camion” il Barbiere di Siviglia di G. Rossini e la produzione “Le Nuvole di Carta” di G. D’Aquila e G. Borruso.

Ha collaborato in veste di direttore con i pianisti Tamas Vasary e Giuseppe Andaloro, con il contrabbassista Alberto Bocini, con il violinista Simone Bernardini, con il trombettista Paolo Fresu, con gli ottavinisti Nicola Mazzanti, Gudrun Hinze, Marta Rossi e Rena Urso e con il batterista Ian Paice, mentre in veste di arrangiatore ha collaborato con Desireè Rancatore, Vincenzo La Scola e Katia Ricciarelli.

E’ autore di numerose composizioni cameristiche, orchestrali e per il teatro musicale e per la danza. Le sue musiche sono edite da Kelidon Edizioni, Undici07, Edizioni Musicali Wicky (Milano). Ha inciso in veste di pianista l’album “Il Volo” su musiche di Nunzio Ortolano e “La Canzone nel cinema”, omaggio alla film music. In veste di direttore d’orchestra ha inciso l’album natalizio “La Cattedrale” per soprano, coro e orchestra.

E’ stato Maestro Collaboratore presso il Teatro Massimo di Palermo dal 2010 al 2013 per numerose produzioni liriche. Dal 2014 è docente di Teoria e Pratica Musicale per la Danza e accompagnatore alla danza presso il Liceo Coreutico “Regina Margherita” di Palermo.

Dal 2017 è docente di Orchestrazione e Concertazione Jazz ed Esercitazioni Orchestrali presso l’Istituto Musicale “Arturo Toscanini” di Ribera (Ag).

Nel luglio del 2018 ha diretto le opere "Don Pasquale" e "L'Elisir d'amore" di G. Donizetti per la stagione estiva del "Teatro Massimo" di Palermo mentre nella stagione 2019 del Teatro Massimo di Palermo ha diretto "La Traviata". Recentemente, nel dicembre del 2019, ha diretto "Il Trovatore" presso l'Ente Concerti M. De Carolis di Sassari.

 

Alberto Maniaci was born in Palermo in September 1987. He is a young conductor, composer and pianist. He was awarded a First Class Honour Degree (with a Mention) in Piano at Palermo “V.Bellini” Conservatorium. He studied composition with Marco Betta and conducting with Piero Bellugi, Ennio Nicotra. Recently, in 2016, he was the only Italian pupil of Riccardo Muti for the second edition of the Italian Opera Academy.
As a conductor he has performed with Orchestra Giovanile Mediterranea (Mediterranean Young Orchestra), which he founded in Palermo in 2002; Orchestra Giovani Solisti Siciliani (Young Sicilian Soloists Orchestra), Milan Accademia Concertante d’Archi (Strings Concert Academy), Florence Symphonietta, Peter The Great Music Academy, Orchestra Jazz Siciliana (Sicilian Jazz Orchestra), Orchestra Filarmonica Nissena, Filarmonica Arturo Toscanini of Parma (for the “Arturo Toscanini Competition” for young conductor, which ranked among the 12 selected worldwide). Orchestra Sinfonica del Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo, Mediterranean Chamber Orchestra, Orchestra Sinfonica Giovanile Internazionale “Fedele Fenaroli” di Lanciano, Istituzione Sinfonica Abruzzese, Orchestra Sinfonica Siciliana (Sicilian Symphony Orchestra), Teatro Massimo Orchestra, ICO Orchestra della Magna Grecia.

In 2012 he won the 3rd prize at the V International Competition "Luigi Mancinelli" in Orvieto for conductors, conducting the Orchestra Music Space at the same competition. In the same year he won the "Prize of the Arts" in conducting organized by the Ministry of Education, University and Research at the Conservatory "Alfredo Casella" in L'Aquila.

In May 2014 he debuted Rossini’s Petite Messe Solennelle with Orchestra Sinfonica Siciliana. At the beginning of 2015 he has conducted “Oh!Che armonico fracasso” by Cimarosa, Mozart, Bach and Maniaci; in 2017 he has created with Teresa Mannino and Alberto Cavallotti "Teresa Valery" (from "La Traviata") produced by Teatro Massimo. In 2018 he  has created "Il duello alcomico" by G. Paisiello and A.Maniaci. With the same theatre he was also the conductor of a lot of productions: “Figaro – Opera Camion!” (2016 – 2017), “Le nuvole di carta” by G. D’Aquila (2017) and a jazz concert with Paolo Fresu, trumpet. As conductor he worked with pianists Giuseppe Andaloro and Tamas Vasary, the doublebass player Alberto Bocini and the piccolo players Nicola Mazzanti, Gudrun Hinze, Marta Rossi and Rena Urso. Crossover artist, Alberto Maniaci worked on Rock music contest as arranger and conductor. He's also a composer and his music is published by Edizioni Musicali Wicky, Kelidon Edizioni and U07 Edizioni.

As pianist, in September 2009 he recorded the CD "Il Volo” (The Flight) with composer Nunzio Ortolano’s music. As conductor, in july 2014 he recorded the CD “La cattedrale” with Orchestra Giovanile Mediterranea. 
Since 2014 he teach at Dancing Lyceum “Regina Margherita” in Palermo as ballet pianist. Since 2017 he teach also Jazz arrangement and composition and Orchestral practice at Istituto Musicale "Arturo Toscanini" of Ribera (Ag).

In the Teatro Massimo's summer season 2018 he conducted "Don Pasquale" and "L"Elisir d'amore" by G. Donizetti and in 2019 he conducted "La Traviata" by Teatro Massimo. Recently, in December 2019 he conducted "Il Trovatore" by Ente Concerti M. De Carolis in Sassari.

© 2019 by ALBERTO MANIACI